Rameuse a percorsi S-M

Si tratta di un nuovo tipo di rameuse che riunisce i vantaggi delle rameuse piane a quelle a percorsi: entrata ed uscita sono infatti disposte sui lati opposti della macchina a livello dell'operatore esattamente come una rameuse piana; la camera aerotermica invece, si sviluppa in altezza su un numero di percorsi variabile da un minimo di cinque fino ad un massimo di undici.

Vi sono differenti modelli a seconda del numero di percorsi e quindi del contenuto di tessuto all'interno della camera (fino ad un massimo di 120 m). Ciò consente trattamenti a temperatura più bassa che nelle rameuse piane e la possibilità di ottenere risultati decisamente migliori in termini di aspetto, mano e stabilità dimensionale del tessuto.

La rameuse S-M viene prodotta in diverse larghezze utili da un minimo di 180 cm ad un massimo di 320 cm.

Un controllo molto fine ed indipendente della velocità dei rulli in entrata consente di sovralimentare con regolarità il tessuto sulla catena a spilli (fino ad un massimo di +60%) tenendo conto delle eventuali differenti tensioni in cimossa. Bracci d'entrata a doppia cerniera evitano distorsioni di trama.

La rameuse S-M può essere divisa in 2 camere con controllo indipendente della temperatura: la camera inferiore per l'asciugamento e la camera superiore per il termofissaggio. In uscita è previsto un sistema di raffreddamento ad aria soffiata su entrambe le facce del tessuto ancora agganciato agli spilli, a tutto vantaggio delle stabilità dimensionale del tessuto.

La pulizia automatica dei filtri (fornibile su richiesta) garantisce una costante buona efficenza dell'impianto. I filtri scorrono davanti ad una spazzola rotante all'interno di un tubo in depressione collegato a sua volta con un aspiratore ed un filtro a sacco posto all'esterno della macchina. La spazzola ruotando in senso opposto al moto di scorrimento dei filtri sbriciola facilmente il materassino di peluria che viene aspirato all'esterno senza che polveri e pelurie possano cadere all'interno della rameuse.
Durante la pulizia, la filtrazione dell'aria è garantita da filtri supplementari in posizione fissa.

Le catene sono del tipo a spilli e controspilli di sicurezza e provviste di cuscinetti a sfera (lubrificati automaticamente) per ridurre gli attriti contro le guide di scorrimento. La compattezza dell'impianto e la sua versatilità sono messe in evidenza negli schemi.

All'arresto della macchina, un by-pass automatico inibisce la ventilazione sul tessuto pur consentendo la circolazione dell'aria in una parte del circuito (ventilatori-bruciatori a gas o batterie-filtri). Ciò impedisce il danneggiamento del tessuto in camera e consente di riavviare la macchina con tempi di messa a regime praticamente nulli.