Detorsionatori - spremitori AS/CA

I detorsionatori - spremitori AS/CA hanno dato un contributo determinante all'automazione di quelle fasi del lavoro della tintoria di maglia che, tradizionalmente, comprendono la centrifugazione, il detorsionamento e la faldatura dei tubolari: essi consentono infatti di preparare il tubolare alla fase finale dell'asciugamento, lasciando in manuale solo l'operazione di giunzione delle varie partite.

In aggiunta alle operazioni sopra menzionate, queste macchine consentono di recuperare il "diritto filo" e di imbibire il tessuto umido con i desiderati prodotti chimici: ammorbidenti, appretti, distaccanti, ecc.

La macchina illustrata, disponibile in vari modelli, è in grado di:

  • Svolgere le torsioni che si formano durante la tintura
  • Regolarizzare la distribuzione dell'acqua iniziale
  • Gonfiare il tubolare in modo perfettamente uniforme grazie all'azione di aria compressa
  • Spremere il tubolare in un foulard dotato di cilindri speciali
  • Preparare il tubolare ben aperto e affaldato, pronto per l'essiccamento con il vantaggio di
    • Evitare le "bastonature" dovute alla centrifugazione
    • Poter passare un tubolare da 1000 mm oppure, contemporaneamente, due tubolari da 500 mm

La prima immagine mostra la corda tinta che si immerge nel bagno di fondo ed è gonfiata ed allargata dall'aria compressa.

Il pallone formatosi viene spremuto nel foulard superiore e l'acqua che scola lungo il tessuto fa sì che non vi sia alcuna perdita d'aria. La velocità massima è di 50 m/min.

Le altre immagini mostrano:
1. un AS/CA visto dal lato entrata. I rulli spremitori possono essere di tipo normale oppure "Roberto" che consentono un effetto di spremitura molto simile a quello della centrifuga.

2. Una macchina a doppio corpo AS/CA-D che consente di spremere dapprima il tubolare bagnato e quindi fargli assorbire i necessari finissaggi nella vasca del secondo corpo.
Si noti che la soluzione scorre in velo continuo sia sull'esterno che sull'interno del tubolare consentendo una perfetta distribuzione del finissaggio. La seconda spremitura consente poi di controllare esattamente la quantità di prodotto che resta sul tessuto.
Il doppio sistema consente anche di mantenere il bagno di finissaggio alla concentrazione ottimale, senza alcuna diluizione, essendo l'acqua stata tolta dal primo spremitore.

3. Una macchina a doppio corpo AS/CA-D-AM con allargatore meccanico, vista dal lato uscita.

Schema di funzionamento di un AS/CA con piattaforma girevole pilotata da sensori di torsione.
Si notino: la macchina, i sensori, il controllore trasmettitore, la piattaforma girevole sulla quale vengono posizionati i carrelli di tubolare da trattare. Questo vale se si usano carrelli fissi. Nel caso di carrelli girevoli la piattaforma è sostituita da un montante che mediante una ruota gommata motorizzata fa ruotare il carrello.